Argomento 2 Percezione dello scopo

L’Implicit Association Study di Peter Novelli (2021)

  • Lo scopo crea connessioni mentali più forti: durante la valutazione dei marchi, gli intervistati hanno creato associazioni più elevate (ovvero più veloci) tra i marchi e gli attributi dello scopo (es: responsabile, compassionevole, etico, inclusivo) rispetto agli attributi funzionali (es: affidabile, conveniente, conveniente, pratico) — suggerendo che quando i consumatori memorizzano informazioni sui marchi, creano connessioni mentali più forti con le parole-Scopo. Quindi, i marchi orientati allo scopo rimangono nella mente dei consumatori maggiormente rispetto a marchi che non lo sono. In effetti, il 78% degli intervistati in uscita ha indicato che è più probabile che ricordi un’azienda con un forte Scopo.

L’Implicit Association Study di Peter Novelli (2021)

  • Gli attributi del marchio-scopo innescano azioni benefiche:il compito principale dei marketer non è solo quello di ispirare buona volontà e solide reputazioni, ma anche guidare l’azione. Per collegare più direttamente l’associazione del marchio con i comportamenti dei consumatori desiderati, la ricerca ha quindi esplorato quali tipi di attributi del marchio motivano maggiormente i consumatori a intraprendere azioni specifiche. La ricerca ha scoperto che, rispetto agli attributi funzionali, gli attributi di scopo avevano maggiori probabilità di guidare determinati comportamenti desiderati. Gli intervistati sono stati più inclini a indicare lo scopo come motivatore dei comportamenti, inclusa la decisione di quali marchi fidarsi, per cui lavorare, cui fidelizzarsi e, in definitiva, con i quali stabilire connessioni più profonde. Pertanto, lo scopo può fungere da strumento di engagement dei consumatori.
  • Lo scopo guida l’acquisto e l’impulso: nell’ambito degli acquisti d’impulso, prevale lo scopo. Il 66% degli intervistati ha affermato di considerare lo scopo di un’azienda quando prende decisioni di acquisto e il 62% ha affermato che lo scopo di un’azienda è un fattore importante quando si effettua un acquisto rapido o d’impulso. Ciò dimostra che lo scopo è un elemento di differenziazione non solo sugli scaffali, ma nella percezione generale di un marchio.