Argomento 2 Eco Labeling

Un’altra potenziale applicazione della comunicazione per guidare il cambiamento comportamentale dei consumatori è quella dell’etichettatura dei prodotti. Nel rapporto Rethinking Consumption, la ricerca intrapresa dalla Regeneration Roadmap ha rivelato che il 40% dei consumatori in sei mercati nazionali (Brasile, Cina, Germania, India, Regno Unito e Stati Uniti) considera i sigilli di certificazione o le etichette sugli imballaggi dei prodotti la fonte più affidabile di informazioni sulla responsabilità ambientale e sociale di un prodotto (BBMG, 2012). Alcuni esempi globali da seguire.

Il sigillo Rainforest Alliance promuove l’azione collettiva per le persone e la natura; amplifica e rafforza gli effetti benefici di scelte responsabili, dalle fattorie e foreste fino alla cassa del supermercato. Il sigillo consente ai consumatori di riconoscere e scegliere prodotti che contribuiscono a un futuro migliore per le persone e il pianeta.

Il nuovo sigillo (da settembre 2020) sostituirà l’attuale sigillo Rainforest Alliance certificato e l’etichetta UTZ, ma ci sarà un periodo in cui nel mercato saranno visibili tutti e tre i sigilli.

Il sigillo significa che il prodotto o l’ingrediente certificato è stato prodotto utilizzando metodi che supportano i tre pilastri della sostenibilità: sociale, economico e ambientale. Le azioni di audit effettuate da terze parti, fondamentali per l’integrità di qualsiasi programma di certificazione, valutano gli agricoltori in base al rispetto delle tre aree di requisiti prima di rilasciare o rinnovare la certificazione.

La sua missione è collegare gli agricoltori e i lavoratori svantaggiati con i consumatori, promuovere condizioni commerciali più eque e consentire agli agricoltori e ai lavoratori di combattere la povertà, rafforzare la loro posizione e assumere un maggiore controllo sulle loro vite. Fairtrade stabilisce standard sociali, economici e ambientali sia per le aziende che per gli agricoltori e i lavoratori che coltivano il cibo che amiamo. Ci sono oltre 1,66 milioni di agricoltori e lavoratori in 1.411 organizzazioni di produttori nel sistema Fairtrade.

Le imprese agricole sono controllate in modo indipendente per garantire che i loro standard siano applicati dagli agricoltori, dai lavoratori e dalle aziende che fanno parte delle catene di produzione e di approvvigionamento. Per comunicare ai consumatori che tali standard sono rispettati, il marchio FAIRTRADE viene utilizzato su prodotti e imballaggi. 

Un requisito fondamentale che distingue il programma Leaping Bunny dagli altri programmi di certificazione cruelty-free è che le aziende devono impegnarsi nuovamente ogni anno a rimanere libere dai test sugli animali in tutte le fasi dello sviluppo del prodotto. L’elenco delle aziende che si sono impegnate nuovamente (e non lo hanno fatto) viene aggiornato settimanalmente.

Il programma Leaping Bunny fornisce la migliore garanzia che un prodotto sia esente da test sugli animali. Per ottenere la certificazione Leaping Bunny, i marchi devono rispettare i requisiti in vigore che vanno oltre le leggi vigenti. In particolare, le aziende devono:

  • Rispettare una data limite fissa, una data inalterabile dopo la quale né il marchio né alcuno dei suoi fornitori e/o produttori può condurre, commissionare o essere parte di test sugli animali. Istituire un sistema di monitoraggio dei fornitori per garantire che tutti i loro fornitori e produttori rispettino i criteri di Leaping Bunny. Essere aperti a audit indipendenti per garantire che il loro Sistema di monitoraggio dei fornitori aderisca allo standard Leaping Bunny. Rinnovare ogni anno il loro impegno nel programma Leaping Bunny.

I requisiti di questa certificazione riguardano ingredienti, fornitori di ingredienti, formulazioni e prodotti finiti. PETA ha un team dedicato di scienziati, specialisti in regolamentazione e avvocati che lavorano insieme per porre fine all’uso dei test sugli animali in tutto il mondo. Lavorano direttamente con gli amministratori delegati delle aziende, i team di gestione, gli specialisti di ricerca e sviluppo e i responsabili della sostenibilità globale per garantire che tutte le informazioni che riceviamo siano accurate e complete al 100%, dall’alto verso il basso.  

Le aziende possono essere certificate da PETA con una delle due denominazioni:

  • Global animal-test free indica le aziende e i marchi che hanno verificato che loro e i loro fornitori non conducono, commissionano, pagano o consentono test sugli animali relativamente a ingredienti, formulazioni o prodotti finiti in nessuna parte del mondo e che non lo faranno mai in futuro.
  • Global animal test–free and vegan indica le aziende e i marchi che soddisfano gli stessi requisiti e la cui intera linea di prodotti è priva di ingredienti di origine animale. Queste aziende sono veramente cruelty-free.
  • Le B Corporation certificate sono aziende che soddisfano i più elevati standard di prestazioni sociali e ambientali verificate, trasparenza pubblica e responsabilità legale per bilanciare profitto e scopo. Le B Corps stanno accelerando un cambiamento culturale globale per ridefinire il successo negli affari e costruire un’economia più inclusiva e sostenibile.
  • Come B Corporation e leader di questa economia emergente, crediamo: che dobbiamo essere il cambiamento che cerchiamo nel mondo. Che tutti gli affari dovrebbero essere condotti come se le persone e il luogo fossero importanti. Che, attraverso i loro prodotti, le loro pratiche e i loro profitti, le aziende dovrebbero aspirare a non fare del male e giovare a tutti.

Un’organizzazione senza scopo di lucro che riconosce e premia gli sforzi per proteggere gli oceani e salvaguardare le forniture di pesce per il futuro.

La dichiarazione di sostenibilità di MSC è l’MSC Fisheries Standard. Per essere venduti con l’etichetta MSC, i frutti di mare devono provenire da un’azienda di pesca certificata secondo lo standard. Ogni azienda lungo una filiera di prodotti ittici certificata MSC deve essere conforme allo standard della catena di custodia MSC, garantendo che i prodotti ittici etichettati MSC possano essere ricondotti a una pesca certificata gestita in modo sostenibile.

La certificazione MSC richiede che la pesca assicuri che gli impatti ambientali siano ridotti al minimo e che gli stock ittici siano gestiti efficacemente e in maniera sostenibile.